Loading...
Dove lo butto?2019-10-04T19:58:24+00:00

CLICCA QUI, consulta, scarica e stampa il depliant di ARAL con tutte le indicazioni su come effettuare correttamente la raccolta differenziata ad Arenzano.

Il depliant contiene già l’aggiornamento sui nuovi colori della raccolta differenziata (settembre 2018).

Ecovan

In più… ad Arenzano è arrivato l’Ecovan, che sosta in determinate postazioni per raccogliere gratuitamente RAEE e ingombranti.

Gli orari:

1° MERCOLEDI’ di ogni mese:
– Dalle 14,30 alle 16 a Terralba (presso la Chiesa)
– Dalle 17 alle 18,30 in piazza Rodocanachi

3° MERCOLEDI’ di ogni mese:
– Dalle 14,30 alle 16 in piazza della Vittoria
– Dalle 17 alle 18,30 in piazza Allende

4° MERCOLEDI’ di ogni mese:
– Dalle 14,30 alle 16 al Roccolo
– Dalle 17 alle 18,30 presso il semaforo di via Unità d’Italia

CLICCA QUI e leggi il volantino dell’Ecovan con l’elenco dei rifiuti che si possono conferire.

È la raccolta adatta (secondo criteri di economicità, efficacia, trasparenza ed efficienza) a raggruppare i rifiuti urbani in modo da riuscire a recuperarne la maggior parte possibile.

PERCHÈ FARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA?

1- Perché  è un obbligo di legge
2- Perché i rifiuti differenziati sono avviati al recupero
3- Perché le discariche sono ormai sature
4- Perché rendiamo l’ambiente più sano e pulito
5- Perché riducendo i rifiuti e riciclandoli risparmiamo

Fino a qualche anno fa, tutti i rifiuti venivano gettati insieme, depositati nelle discariche o bruciati negli inceneritori. Anche quelli che si potevano riciclare. Cos’è successo?

– Le discariche sono sature
– Le operazioni di incenerimento hanno inquinato il pianeta
– Abbiamo speso molti soldi per portare in discarica anche rifiuti che potevano essere riciclati

Nel centro storico i rifiuti si possono conferire tutti i giorni negli appositi cassonetti.

Nelle zone esterne al centro storico, che usufruiscono della raccolta condominiale, vige il seguente calendario:

Lunedì: frazione organica

Martedì: carta, cartone e contenitori in tetra pak

Mercoledì: frazione organica (ma solo dal 1 giugno al 30 settembre)

Giovedì: frazione residua

Venerdì: frazione organica

Sabato: imballaggi in plastica e metalli

I contenitori in vetro si possono inserire sempre nella campana stradale verde.

Centro storico, zona esterna al centro storico, commercianti, ecc.: clicca qui e leggi tutte le informazioni

Qualche utile trucco:

Il sacchetto in cui vengono gettati i rifiuti dev’essere dello stesso materiale dei rifiuti (compostabile per l’organico, in plastica per la plastica, di carta per la carta)

Gli imballaggi e i contenitori, prima di essere gettati via, devono essere opportunamente svuotati e puliti

Occorre schiacciare bottiglie e imballaggi di plastica, e rompere gli scatoloni di cartone, per ridurre il volume di ogni singolo rifiuto e guadagnare spazio (non solo sui cassonetti ma anche sui camion; si potranno effettuare così meno giri, risparmiando)

Anche i tappi delle bottiglie e dei contenitori in vetro devono essere differenziati: la plastica va nella plastica, il sughero va nell’umido

Chi abbandona i rifiuti per la strada (anche accanto ai casonetti) e chi non differenzia correttamente rischia la multa!

Gli abiti in buono stato possono essere conferiti – dentro a sacchetti chiusi – negli Staccapanni che si trovano per le strade di Arenzano, gestiti da Emmaus Genova. Un gesto di volontariato per donare i vestiti che non si usano più alle fasce deboli e bisognose

Cosa succede quando si differenzia correttamente?

Il sacchetto del residuo dev’essere più leggero rispetto agli altri sacchetti della raccolta differenziata

Collaboriamo a migliorare l’ambiente: in questo modo, risparmiamo tutti!