ARENZANO NON ABBASSA LA GUARDIA CONTRO IL PUNTERUOLO ROSSO

11 luglio 2018

In questi ultimi giorni, duranti i periodici controlli, i giardinieri di ARAL hanno localizzato e neutralizzato due pericolosi focolai del famigerato killer asiatico delle palme, il punteruolo rosso.

I tecnici incaricati hanno abbattuto, presso i giardini Figoli e Cambiaso, due palme delle Canarie infestate dal terribile fitofago prima che gli insetti potessero volare sulle piante vicine. Tutte le operazioni sono state condotte in stretto contatto con gli uffici del Servizio Fitosanitario della Regione e nel rispetto dalla normativa vigente. Purtroppo il punteruolo rosso è arrivato anche ad Arenzano, come in altri comuni vicini e di tutta la Liguria. ARAL segue con attenzione e preoccupazione il problema e ha attivato un costante monitoraggio di tutte le palme, sia pubbliche che private. Un impegno gravoso e una lotta altrettanto difficile, considerato che, ad oggi, non si dispone di soluzioni veramente risolutive in grado di eradicare l'insetto.

In questo continuo confronto sarebbe di valido aiuto la collaborazione spontanea di cittadini volenterosi che si rendessero disponibili a segnalare agli uffici ARAL la presenza di palme "sospette" per consentire di localizzare i focolai delle infestazioni e debellarli il più rapidamente possibile.

Il punteruolo rosso è giunto nel Ponente ligure nel 2007 e da allora si è pian piano diffuso dal Ponente ligure fino a La Spezia. Ad oggi sono più di 3000 le palme morte in Liguria.

 

Dott. Agronomo Matteo Littardi

Responsabile tecnico

del servizio manutenzione verde pubblico

ARAL IN HOUSE SRL

PULIZIA DEI CASSONETTI IN AREE CONDOMINIALI

Sono pervenute ad Aral diverse richieste a proposito della necessitò di lavare i cassonetti collocati in aree condominiali.

La società fa presente ai gentili utenti che la pulizia dei cassonetti collocati in aree private è di competenza dei condomini.

UNA NUOVA ACCOGLIENZA PER CHI ARRIVA ALL'ISOLA ECOLOGICA

Da lunedì 16 aprile è prevista la presenza di una persona all'ingresso dell'isola ecologica di Aral, che accoglierà singolarmente gli utenti che verranno a conferire nell'area di via Pian Masino.

Dunque i cittadini non dovranno più salire al primo piano degli uffici, ma potranno firmare il modulo di consegna rifiuti direttamente all'ingresso dell'isola.

Questa scelta nasce dall'esigenza da parte di Aral di provvedere a un controllo puntuale della tipologia di rifiuti conferiti (in passato alcuni utenti hanno abbandonato rifiuti non autorizzati e per questo l'azienda è stata sanzionata).

È in previsione anche l'informatizzazione dei dati degli utenti che vengono a conferire all'isola (prima la registrazione avveniva solo in formato cartaceo) per l'elaborazione di informazioni che potranno in futuro essere impiegate per agevolare il calcolo di una tariffa puntuale prevista per legge.

Gli orari di conferimento rimangono quelli di sempre (disponibili a questo link). Si sta valutando l'ipotesi di tenere l'isola aperta anche qualche pomeriggio a settimana, al posto della mattina.

SIMONA FERRANDO È IL NUOVO AMMINISTRATORE UNICO DI ARAL

Dal 26 marzo Ar.A.L Arenzano Ambiente e Lavoro spa è stata ufficialmente trasformata in Aral in house srl. Il sindaco Luigi Gambino comunica che il nuovo amministratore unico della società è la dottoressa Simona Ferrando, già presidente Ar.A.L. Spa dal 2016.

«L’amministratore unico è stato individuato tramite bando del Comune di Arenzano, la scelta è ricaduta su Ferrando valutando il curriculum, il lavoro già avviato in questi due anni, e il rapporto di stima e fiducia instaurato con il Comune» dice il sindaco Gambino.

La scelta della trasformazione da Spa a Srl a totale capitale pubblico era stata deliberata in sede di consiglio comunale con l’obiettivo di ottimizzare la gestione aziendale e i costi del servizio di gestione di igiene urbana e verde pubblico.

«Un primo intervento concordato con l’amministratore unico – spiega l’assessore al'Ambiente Giovanna Damonte – consiste nella scelta di concludere il servizio di Igenio il 31 marzo. Dal 1 aprile, quindi, il conferimento dei rifiuti nel centro storico per le utenze domestiche, in attesa dell’acquisto delle nuove isole ecologiche, avverrà tramite cassonetti che saranno posizionati nelle quattro aree prima occupate da Igenio (via Vittorio Veneto, via Negrotto Cambiaso, piazza Don Servetto e via San Giobatta). Questa scelta è stata motivata dagli esiti di un’indagine conoscitiva sul gradimento del servizio effettuata sul territorio, anche attraverso le scuole. In tale occasione è emerso che il servizio di Igenio non ha soddisfatto la maggior parte degli utenti. Le principali cause possono essere riconducibili all’orario ristretto di conferimento e alle necessità di ritirare i mezzi in anticipo per lo svuotamento presso l’isola ecologica. È previsto, al posto di Igenio, il posizionamento di scarrabili fissi con apertura tramite badge (con tutta probabilità lo stesso che apre Igenio, e che dunque dovrà essere conservato, ndr) che consentano un orario di conferimento più flessibile e uno svuotamento più efficiente, con la possibilità di scaricare anche un solo cassonetto alla volta».

Le zone sono state anche attrezzate con videocamere di sorveglianza al fine di avere un maggior controllo sul territorio e migliorare la qualità della raccolta differenziata.

«Sono molto contenta e onorata del ruolo che mi è stato assegnato – dice Simona Ferrando –. Ci sono tanti obiettivi che vorrei raggiungere: tra quelli a breve termine, l’ottimizzazione delle risorse umane, condividendo tempi e modalità di lavoro con i responsabili di servizio, soprattutto in funzione dell’imminente stagione estiva. Tra quelli a medio e lungo termine, l’aumento della percentuale di raccolta differenziata riducendo soprattutto la frazione residua attraverso progetti di educazione ambientale con le scuole e campagne di sensibilizzazione mirate alla cittadinanza».

PARTONO I CONTROLLI SUL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

14 febbraio 2018

Ar.A.L. avvisa gli utenti che sono in partenza i controlli sul compostaggio

domestico.

Com'è noto, Ar.A.L. ha promosso il compostaggio domestico, e i cittadini che si dotano di compostiera domestica ottengono - a fronte della produzione di compost - uno sconto sulla TARI. I controlli servono per verificare che la produzione di compost avvenga nelle modalità previste e dichiarate.

La compostiera è uno specifico contenitore capace di degradare e decomporre la frazione organica dei rifiuti. Ogni famiglia può così collaborare a ridurre l’impatto derivante dal trasporto e dallo smaltimento dei rifiuti verso le discariche ottenendo inoltre la disponibilità gratuita di fertilizzanti ed ammendanti assolutamente biologici.

ANCORA TROPPI RIFIUTI DA DIFFERENZIARE FINISCONO IN DISCARICA: I DATI DI ARENZANO

Dai dati dell'osservatorio di Arpal sulla quartatura del campione misurato nella discarica della Ramognina di Varazze, dove vengono conferiti i rifiuti indifferenziati prodotti ad Arenzano, emerge un dato non molto positivo: sono ancora troppi i rifiuti che, anziché essere differenziati, vengono gettati insieme alla frazione residua.

Ben il 30,7% è infatti costituito da organico. Che anziché essere gettato nell'apposito cassonetto o mastello, viene buttato nel classico "sacchetto unico". A seguire, il 21,1% è costituito da plastica, mentre l'8,2% è carta recuperabile, e il 5,7% sono metalli.

Più del 60% dei rifiuti che vengono conferiti alla Ramognina, dunque, è costituito da oggetti che non dovrebbero trovarsi nel sacchetto dell'indifferenziata.

Ar.A.L. invita dunque gli utenti a fare più attenzione e a conferire correttamente i rifiuti (qui si può visualizzare la tabella "Dove lo butto"?) al fine di ottenere il massimo risultato in termini ambientali e di risparmio economico. Il costo in discarica infatti è ancora troppo elevato, a causa della grande quantità di tonnellate di rifiuti "residui" che vengono trasportati ad ogni viaggio, e che va a incidere significativamente sulla tariffa urbana dei rifiuti.

BANDI E CONCORSI: LE NOVITA' DI DICEMBRE 2017

Invitiamo a visitare la sezione "Bandi e concorsi" del nostro sito per visionare gli avvisi del mese di dicembre 2017, con i documenti relativi.

In particolare è stato pubblicato quanto segue:

  • Invito alla presentazione di candidature per l'individuazione del revisore legale dei conti di Ar.A.L per gli esercizi 2018-2019-2020 - AVVISO
  • Avviso esplorativo per manifestazione di interesse per la fornitura di container scarrabili o fissi dotati di controlli accesso utente - AVVISO
  • Avviso esplorativo per manifestazione di interesse per l'affidamento del servizio di trasporto e invio a recupero dei rifiuti biodegradabili - AVVISO
  • Avviso esplorativo per manifestazione di interesse per l'affidamento del servizio di trasporto e invio a recupero dei rifiuti e imballaggi di carta e cartone - AVVISO
  • Avviso esplorativo per manifestazione di interesse per l'affidamento del servizio di trasporto e invio a recupero dei rifiuti biodegradabili di cucine e mense - AVVISO
  • Avviso esplorativo per manifestazione di interesse per l'affidamento del servizio di trasporto e invio a recupero dei rifiuti di demolizione - AVVISO
  • Avviso esplorativo per manifestazione di interesse per l'affidamento del servizio di trasporto e invio a recupero dei rifiuti ingombranti - AVVISO
  • Avviso esplorativo per manifestazione di interesse per l'affidamento del servizio di trasporto e invio a recupero del legno - AVVISO
  • Avviso esplorativo per manifestazione di interesse per l'affidamento del servizio di trasporto e invio a recupero dei rifiuti in metallo - AVVISO
  • Avviso esplorativo per manifestazione di interesse per l'affidamento del servizio di trasporto e invio a recupero degli imballaggi di plastica, acciaio e alluminio - AVVISO
  • Avviso esplorativo per manifestazione di interesse per l'affidamento del servizio di trasporto e invio a recupero degli imballaggi di vetro - AVVISO

RIMOZIONE CASSONETTI CONDOMINIALI DEL VETRO

In accordo con l'amministrazione comunale, Ar.A.L. ha rimosso tutti i cassonetti condominiali del vetro dal territorio di Arenzano.

I cassonetti, collocati dal 2012, rappresentavano un mezzo temporaneo per agevolare i cittadini all'inizio della sperimentazione della raccolta porta a porta (infatti la raccolta non prevede l'esistenza di cassonetti condominiali per il vetro, bensì solo di campane su strada). La decisione era stata presa dalla società insieme all'amministrazione e alla Comunione Pineta di Arenzano, non su tutto il territorio ma valutando alcuni specifici casi.

In questi giorni, al fine di uniformare tutte le diverse situazioni sul territorio per effettuare al meglio il servizio di raccolta differenziata, i cassonetti condominiali del vetro che erano stati collocati in maniera temporanea sono stati rimossi.

Si potranno utilizzare le campane del vetro presenti in paese, il cui numero aumenterà nei prossimi giorni con particolare riferimento alla Pineta di Arenzano ove si ricorda che saranno poste nelle vicinanze di sistemi di videosorveglianza per scoraggiare l'abbandono di rifiuti per strada.

 


 

RIMOZIONE CASSONETTI STRADALI: DAL 13 NOVEMBRE SI RICOMINCIA

Continua la rimozione dei cassonetti stradali (non condominiali) da Arenzano: dopo la prima fase dell'operazione, partita a settembre, dal 13 novembre 2017 Ar.A.L. procederà con la rimozione di tutti i cassonetti stradali al fine di perfezionare il servizio di raccolta differenziata in paese e di eliminare la promiscuità data dalla presenza contemporanea di cassonetti stradali e condominiali.

Gli amministratori di condominio e i cittadini sono pregati di mettersi in contatto con Ar.A.L., qualora non l'avessero già fatto, per valutare le singole situazioni.

Si ricorda che in ogni caso è vietato abbandonare rifiuti al suolo.

 


 

SELEZIONE ADDETTO ALLE AZIONI DI SOLLECITO PER LA RISCOSSIONE DEI CREDITI

Ar.A.L. è alla ricerca di un addetto alle azioni di sollecito per la riscossione dei crediti. L'avviso per poter partecipare alla selezione è disponibile nella sezione "Bandi e concorsi" del sito.

 


 

  • tia.jpg
  • raccolta_diff.jpg
  • raccolta_diff.jpg
  • raccolta_diff.jpg
  • raccolta_diff.jpg
  • raccolta_diff.jpg

Navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Leggi l'informativa

AR.A.L. Arenzano Ambiente e Lavoro S.p.A.

Sede Legale: via Sauli Pallavicino 39, 16011 Arenzano (Ge)
P.iva 03861610107
AntWorks - siti, e-commerce e software web 3MediaStudio - Roberto Tomasinelli - Web Design

rina.png   iqnet.png